Corso Autocad 2D avanzato

Durata corso  Autocad 2D avanzato

Totale: 40 ore. Gli orari e i giorni in cui svolgere le lezioni di autocad possono essere concordati con flessibilità anche a corso iniziato.

Lascia il tuo numero e verrai ricontattato

Inserisci il codice antispam: captcha

Quota di partecipazione corso Autocad 2D avanzato

Quota di partecipazioni per corso individuale 760 euro (Iva inclusa) CORSI E LEZIONI IN PROMOZIONE DI AUTOCAD A BOLOGNA

Obiettivi corso Autocad 2D avanzato

La finalità del corso è quella di fornire le conoscenze degli strumenti del programma al fine di sviluppare le abilità necessarie per la realizzazione, la modifica e la gestione di disegni a due dimensioni come piante, sezioni e prospetti.

Il partecipante imparerà a disegnare con i comandi AutoCAD, ad organizzare il disegno tramite l’uso delle coordinate, dei livelli e degli stili, a creare blocchi e simboli, ad inserire quote e testi, ed infine a stampare in scala.

Rispetto al corso base, nel corso avanzato viene perfezionato il metodo di lavoro. Nel corso delle lezioni gli utenti creano blocchi dinamici e disegni parametrici, associano dati alfanumerici ed imparano ad estrarre dati di computo o distinta componenti dal disegno, collegano tabelle di excel al disegno. Si utilizzano i collegamenti a immagini, PDF, DWG esterni e si apprende come gestire i progetti dividendoli in più disegni.

Il corso avanzato si dedica inoltre ad approfondimenti sulla stampa da layout, anche in formato elettronico PDF e DWF.

Il metodo di insegnamento adottato per un efficace apprendimento della metodologia di lavoro all’interno dell’ambiente AutoCAD è basato in particolare su esercitazioni pratiche, in modo che il discente possa applicare immediatamente le conoscenze trasmesse dal docente.

 

Programma del corso Autocad 2D avanzato

L’interfaccia utente

L’ambiente grafico di AutoCAD – La finestra – Il menu dell’applicazione La barra degli strumenti – La barra multifunzione – I menu – Le barre degli strumenti – L’area di disegno – Il puntatore a croce – La riga di comando – La finestra di testo – La barra di stato – Le tavolozze – Le tavolozze degli strumenti – Il blocco di barre degli strumenti e finestre – L’interazione con AutoCAD – L’input dinamico

La creazione e l’apertura dei disegni
Le finestre Apri e Salva con nome – La creazione di nuovi disegni – La creazione di un modello -La condivisione dei modelli – La conversione dei file DWG

Il controllo della visualizzazione
I comandi ZOOM e PAN – Le operazioni di zoom e il comando ANNULLA – Lo Zoom e il Pan tempo reale – Il mouse con rotellina – Il comando ZOOM – Altri strumenti per la visualizzazione

Gli strumenti di selezione e i grip
La selezione nome-verbo – La selezione implicita degli oggetti – La de selezione – La selezione ciclica – Le opzioni di selezione da tastiera – La selezione basata sulle proprietà – I gruppi di selezione – Modifica rapida con i grip

Il disegno di precisione
Annullare gli errori – Le unità di misura – Il disegno in scala La scelta dei punti con gli strumenti di precisione – Gli strumenti ORTO e POLARE – Ruotare gli assi – Gli snap ad oggetto – Gli strumenti Estensione, Parallelo e OPUNTAMENTO – L’input dinamico – L’inserimento di coordinate assolute – L’inserimento di coordinate relative – Il metodo di disegno per parallele – Il comando OFFSET – I comandi TAGLIA ed ESTENDI – I comandi RACCORDA e CIMA

Il disegno di oggetti 2D
L’accesso ai comandi di disegno – Le linee – I raggi e le linee di costruzione – I cerchi e le ellissi – Gli archi – Le spline – Le polilinee – I rettangoli – I poligoni – I contorni – Le regioni – I punti – Gli anelli – I fumetti di revisione – Le entità coprenti – I tratteggi

Il disegno parametrico
Introduzione al disegno parametrico – Il disegno parametrico nell’editor blocchi

Le proprietà degli oggetti
La tavolozza delle proprietà e le proprietà rapide – Il colore degli oggetti – I tipi di linea – Gli spessori di linea – La trasparenza – I layer – La gestione dei layer – Alcuni consigli sui layer – I gruppi e i filtri di proprietà per i layer – Gli stati layer – La visualizzazione dei layer nei layout – Alcuni utili strumenti per i layer – La copia delle proprietà – La standardizzazione del disegno – Il controllo degli standard – La conversione dei layer – I comandi di isolamento

I comandi di modifica
L’accesso ai comandi – Il comando SPOSTA – Il comando COPIA – Il comando RUOTA – IL comando SPECCHIO – Il comando SCALA – Il comando ALLINEA – Il comando SERIE – La serie rettangolare – A serie lungo la traiettoria – La serie polare – Il comando STIRA – Il comando ALLUNGA – Il comando SPEZZA – IL comando ESPLODI – Il comando UNISCI – Il comando EDITPL (Edita polilinea) – Il comando EDITSPLINE – Il comando ELIMINADUPLICATI – Gli appunti di Windows e il copia e incolla – L’ordine di visualizzazione

Le annotazioni
Gli strumenti del pannello Annotazione – I testi – I testi a riga singola – I testi multi linea – Gli elenchi – L’importazione di testi da Microsoft Word – L’impostazioni delle colonne – La multi direttrici – Gli stili di testo – La modifica dei testi – La ricerca e la sostituzione di testi – La correzione ortografica – La scala delle annotazioni – L’elenco delle scale – Le scale e le unità di misura

Gli strumenti di interrogazione e di calcolo geometrico
I comandi di interrogazione – Il calcolo della distanza – Il calcolo del raggio e del diametro – Il calcolo dell’angolo – Il calcolo dell’area e del perimetro – Il calcolo del volume – Il calcolo delle proprietà di massa e regione – Le coordinate di un punto – La calcolatrice geometrica

La quotatura del disegno
I comandi di quotatura – La quota lineare e allineata – La quota lunghezza arco – La quota angolare – Le quote radiale, di diametro e i contrassegni del centro – La quota ridotta – La quota coordinata – Le quote in linea base e le quote continue – La quotatura rapida – Le tolleranze geometriche e le direttrici – Gli stili di quota – Le modifiche locali nelle singole quote – La modifica del contenuto del testo di quota – L’associatività delle quote – Le quote sui layout e nelle finestre mobili

Le librerie di simboli e i blocchi dinamici
Introduzione alla logica dei blocchi – Le modifiche possibili sui riferimenti di blocco – Le proprietà dei blocchi – L’utilizzo di file per i blocchi – Il Design Center – Gli altri elementi del Design Center – Gli attributi dei blocchi – I blocchi dinamici – L’inserimento dei blocchi dinamici – L’editor blocchi – I parametri, le azioni e i vincoli

Le tabelle, il collegamento con Excel e i campi dati
Le tabelle – Creare un nuovo stile di tabella – Importare una tabella da Excel – Utilizzare le formule nelle tabelle – I campi dati – L’estrazione dei dati

I riferimenti a immagini e file di disegno esterni
I formati supportati – Lo scopo dei riferimenti DWG – Lo scopo degli altri riferimenti – La gestione dei riferimenti – Attaccare e sovrapporre i riferimenti esterni – I percorsi dei file per i riferimenti – File su dischi diversi – File sullo stesso disco – La modifica dei percorsi in più file – L’unione dei riferimenti DWG e DGN – Unire i riferimenti esterni – La modifica locale dei riferimenti DWG e il blocco in rete – Le immagini raster – La gestione delle immagini raster – La regolazione delle immagini – I ritagli dei riferimenti – Lo snap ad oggetto e i layer

La stampa e la pubblicazione
La stampa dai layout e dal modello – Muoversi nei layout e nel modello – Duplicare un layout e cambiare la scala di stampa – La preparazione della stampa in scala – L’impostazione della scala nella finestra della stampa – L’area di stampa e l’impaginazione – Gli stili di stampa e gli spessori – Gli stili di stampa basati sul nome – La scelta del plotter o della stampante e la stampa elettronica – L’impostazione di un plotter – La creazione dei layout e delle finestre mobili – I vantaggi dei layout per la stampa e il progetto – Le viste 2D – I gruppi di fogli – La pubblicazione